2019 “Enegan Art”

Siamo giunti alla quinta edizione del concorso EneganArt.
Anche per questo anno abbiamo scelto un tema che potesse essere spunto di riflessione per gli artisti, in quanto fermamente convinti che l’arte
possa influenzare la società.
R-Evolution, in una parola due significati strettamente legati.
Il termine rivoluzione nel suo significato più ampio indica qualsiasi
cambiamento radicale nelle strutture sociali, tecnologiche, culturali,
economiche, ambientali e ideologiche.
Evoluzione è un processo di cambiamento adattivo per il quale tutte le
specie viventi mutano di generazione in generazione per adattarsi
all’ambiente in continua trasformazione.
Evoluzione è un processo di cambiamento adattivo per il quale tutte le
specie viventi mutano di generazione in generazione per adattarsi
all’ambiente in continua trasformazione.
Il concetto di evoluzione ha costituito una vera e propria rivoluzione
nella tradizione scientifica occidentale, esercitando anche importanti
cambiamenti in ambito filosofico e ispirando numerose teorie e modelli
in vari aspetti della conoscenza.
Non esiste alcuna contraddizione tra i processi rivoluzionari e quelli
evolutivi.
Non sono altro che le due parti di uno stesso processo di sviluppo, sono
così connessi che è difficile separare l’uno dall’altro.
Se è vero che in quanto esseri umani ci siamo evoluti, è anche vero che
abbiamo costruito una realtà sociale che non sempre rispetta le diversità e l’ambiente. Per questo motivo crediamo che ci sia bisogno di una
rivoluzione dello spirito per cambiare e migliorare il nostro futuro.
Ci auguriamo che il tema R-Evolution riesca a stimolare la creatività
individuale così da poter innescare un cambiamento su scala globale.
Buon lavoro!
“Un pianeta migliore è un sogno che inizia a realizzarsi quando ognuno
di noi decide di migliorare se stesso” Gandhi

(dal sito
https://www.eneganart.it/ )

“Eros kaì Bíos” (Amore e vita), olio su tela, cm 100×60 di Bernardo Bandinelli

Assistiamo, negli ultimi anni, quasi impotenti, ai delitti di donne (soprattutto mogli, amanti, compagne) perpetrati da uomini violenti.

Indipendentemente da età, ceto sociale, grado di istruzione, provenienza geografica, le donne restano vittime di delitti spesso impuniti.

Sembra quasi che una donna, oggigiorno, per salvarsi la vita debba rimanere single.

A quanto pare, la società ha fallito: pare davvero che il binomio Eros e Thanatos, coniato dagli antichi greci, sia una spada di Damocle, un sigillo di morte pronto a scatenarsi e richiedere il prezzo sanguinario da pagare.

E’ dunque il momento di spezzare questa catena dell’orrore e cambiare rotta: non è possibile continuare a vedere lapidi in aumento per donne che hanno avuto la sventura di incappare in uomini immaturi e possessivi.

Occorre una rivoluzione culturale che porti a un’evoluzione continua di rispetto reciproco e pacifico.

Il quadro presenta due spadaccini (un uomo e una donna), che tirano di scherma, a guardare la divisa che indossano… ma in realtà impugnano fiori anziché fioretti.

Forse solo l’arte può scuotere le coscienze assopite e intontite da politici aggressivi e maschilisti, spesso offensivi, o da società immobiliste.

Un pensiero su “2019 “Enegan Art”

  1. I fiori al posto dei fioretti mi hanno fatto venire in mente uno slogan dei miei tempi: “mettete dei fiori nei vostri cannoni” e l’arte che scuotera’ le coscienze il pensiero dostojevskiano che “la bellezza salverà il mondo”. Desiderio di porre fine alla violenza e all’aggressività di questi poveri tempi in cui le donne, portatrici di vita, sono le principali vittime di un maschilismo sempre più virulento e, spesso, impunito. Grazie a Bernie per averci ricordato la strada da seguire: quella, cioè, di un sano e brillante antagonismo contraddistinto da amore e rispetto reciproco.
    A ciò aggiungo i complimenti per il nuovo stile e i colori adottati nel quadro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *